HOME

NUOVO CICLO DI FORMAZIONE PERSONALE e PROFESSIONALE a.a. 21 24


 
 
 
8° Ciclo in partenza da Settembre 2021
 
UNA SCUOLA PER LA SALUTE E LA FELICITÀ
 
La Scuola offre un percorso di crescita personale e formazione professionale di tipo olistico
indirizzata verso lo sviluppo di competenze e conoscenze teoriche e di esperienze altamente vivenciali
utilizzando il metodo Biodanza nei suoi principi fondamentali di rieducazione affettiva alla Vita.

Fare parte della Scuola rappresenta un’occasione unica per vivere un’esperienza estremamente arricchente
sul piano umano e professionale.
L’alta qualità proposta permetterà al futuro operatore di possedere strumenti efficaci nell’esercizio della libera professione
in diversi ambiti istituzionali e privati nell'area: educativa, aziendale, assistenziale e sociale.

Il percorso formativo è garantito dalla presenza di docenti di eccellenza e grande esperienza
oltre che di fama nazionale e internazionale e da una equipe di Tutor che accompagnano gli allievi con presenza e competenza.

Formazione professionale e crescita personale. Aperto a tutti e da non perdere!

Continuano i colloqui di informazione per l'inserimento nel nuovo ciclo.

Contattaci e risponderemo alle tue curiosità.

La Scuola di Biodanza del Triveneto è diretta e accompagnata

VIENI ANCHE TU A FAR PARTE DI UNA GIOIOSA E ARRICCHENTE ESPERIENZA
UMANA E PROFESSIONALE!

Invitiamo ad approfondire la lettura del PROGRAMMA UNICO che è lo stesso in tutte le scuole di Biodanza del Mondo garantendo la professionalità e l'ortodossia del metodo creato da Rolando Toro Araneda.
 
La Scuola di Biodanza del Triveneto é accreditata da A.I.P.O. che certifica l’adeguatezza del corso e la professionalità dei suoi insegnanti garantita da una FORMAZIONE CONTINUA. L’attestatazione darà diritto all’iscrizione nel Registro dei Professionisti Olistici e assicura quindi da subito la professionalità dell'operatore. Per ogni stage del programma unico la scuola rilascia 15 crediti formativi ECP.
 
 
 
            

8 Ciclo SCUOLA DI BIODANZA TRIVENETO FORMAZIONE PERSONALE E PROFESSIONALE


8° Ciclo SCUOLA DI BIODANZA TRIVENETO - FORMAZIONE PERSONALE E PROFESSIONALE

 FEBBRAIO 2023

Serata aperta a tutti gli interessati
 
"EMPATIA E
RISONANZA AFFETTIVA"
 venerdì 10 febbraio 2023 ore 20:45-23:15
 
3 ore ECP con Attestato di Partecipazione
 
§§
 
Stage di formazione aperto a tutti gli interessati
 
"BIODANZA E NEUROSCIENZE"
         sabato 11 e domenica 12 febbraio 2023
 
 
_________________________________________________________________________________
Serata aperta
Sessioni aperte della Scuola
per l’aggiornamento delle conoscenze
 
"EMPATIA E
RISONANZA AFFETTIVA"
 venerdì 10 febbraio 2023 ore 20:45-23:15
 
3 ore ECP con Attestato di Partecipazione
 
 
"La rete empatica che viene costruita nel gruppo di Biodanza costituisce a tutti gli effetti uno spazio intersoggettivo di gruppo, nel quale i confini individuali sono più permeabili di quanto non lo siano di solito, che permette uno scambio continuo di vissuti, una risonanza emotiva ed un riconoscimento reciproco che permette a ciascuno di influenzarsi reciprocamente con i compagni, e di riconoscersi nell’atto di manifestare se stesso e parti di sé finora celate o non riconosciute.
L’empatia nel gruppo, alla luce di quanto detto, si delinea non solo come una semplice comprensione reciproca, la possibilità di non sentirsi soli e di condividere le emozioni, ma come uno strumento per costruire uno spazio interno allargato in grado di rafforzare l’identità di ciascuno
e di riconoscere ed accogliere movimenti di trasformazione e cambiamento." (Dispensa Biodanza e Neuroscienze)
 
__________________________________________________________________________
 
Stage di formazione
"BIODANZA e NEUROSCIENZE"  
 
sabato      11 Febbraio 10:00-19:30 
 domenica  12 Febbraio 10:00-18:00     
Secondo l’ultimo aggiornamento che Rolando Toro ha apportato alla definizione della Biodanza
quest’ultima «è un sistema di accelerazione di processi di integrazione a livello cellulare, immunologico, metabolico, neuroendocrino, corticale ed esistenziale
mediante la vivencia indotta in ambiente arricchito dalla musica, la danza, il contatto, la carezza e la presenza del gruppo.
L’ambiente arricchito è un insieme di stimoli coerenti che si ripetono e producono degli effetti organici e di trasformazioni esistenziali.».
 
 
La nostra super Didatta   Cristina Vannini
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Didatta Formatrice di Biodanza, specialista in Biodanza e Malattie Neurodegenerative,
Operatrice di Massaggio Biointegrante, ex-ricercatrice in Fisica delle particelle elementari
 
 
Le neuroscienze “offrono” alla Biodanza la possibilità
di approfondire argomenti importanti
come la centralità del corpo e l’unitarietà corpo-mente.
 
Il corpo è costitutivo di ogni percezione, di sé e degli altri, si modifica continuamente e apprende;
tutto ciò che è sperimentato attiva reti neurali che si arricchiscono e s’integrano tra di loro.
L’integrazione è anche alla base di ogni evoluzione e finalità della Biodanza.
 
Sono soprattutto la memoria e l’apprendimento implicito che attiviamo quando frequentiamo una classe di Biodanza.
Apprendimento implicito  che vuol dire anche cambiamento profondo,
attraverso la modificazione di reti neurali, che sono plastiche e dinamiche.
 
Vedremo anche l’importanza dei neuroni specchio e dei neuroni canonici
per comprendere la centralità del gruppo e della condivisione.
 
L’esistenza dei neuroni specchio permette di approfondire
aspetti fondamentali sui meccanismi di azione della Biodanza, dal punto di vista delle neuroscienze.
In Biodanza, attraverso il movimento e la vivencia, s’induce l’attivazione di neuroni specchio comunicativi ed emozionali.
Per le sue caratteristiche si potrebbe definire la Biodanza una formidabile palestra di attivazione dei neuroni specchio.
 
 
 
Informazioni ed iscrizioni:
Scuola di Biodanza SRT del Triveneto
   Raffaella Zanetto   339-1922331
     Sandra Salmaso    347-69659491
Segreteria  tel 049-8979333  cell 340-4776462  fax 049-2610172
 Leggi tutto

Stage di formazione permanente AUTOSTIMA: la RADICE SICURA della IDENTITÀ


ottobre 2019 Stage di formazione permanente AUTOSTIMA: la RADICE della IDENTITÀ
 
FORMAZIONE PERMANENTE
 
"AUTOSTIMA: la RADICE SICURA dell'IDENTITÀ"
 
Corso di Approfondimento teorico e vivenciale 
aperto anche a Biodanzanti
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
sabato 25 e domenica 26
marzo 2023 
 
 
 
       
sabato        25 marzo 10:00-19:00      
 domenica    26 marzo 10:00-18:00        
 
 
La Danza
mobilizza la nostra identità, la rende più flessibile, più ricettiva
riscatta una vibrazione profonda con la vita
che ci fa accogliere lo stupore e la gioia di essere vivi.
 
Danzare la nostra identità
ci rende più forti perché ci restituisce
grandezza, senso di realtà, coraggio per essere noi stessi, autonomia.
 
Danzare la propria autostima,
significa valorizzare la parte più preziosa di noi stessi,
significa essere amici di noi stessi, volersi bene, accettarsi.
 
Quando riceviamo amore, da noi stessi e dall’altro,
quando guardiamo e siamo guardati con gli occhi del cuore
possiamo essere visti, percepiti e accolti in tutta la nostra bellezza e fragilità.
 
Vivencias specifiche
contribuiscono ad aumentare la sicurezza, la fiducia ed il coraggio
per esprimere e riconoscere le tante meravigliose capacità e qualità,
a volte sconosciute a noi stessi, che possediamo.
 
Aumenta così la forza e la chiarezza interiore per realizzare i nostri sogni.
 
 
 
Informazioni ed iscrizioni:
Scuola di Biodanza Triveneto in collaborazione con VivibiodanzaSyn
  Raffaella Zanetto   339-1922331
  Segreteria tel 049-8979333 cell 340-4776462 fax 049-2610172
 Leggi tutto

8 Ciclo SCUOLA DI BIODANZA TRIVENETO FORMAZIONE PERSONALE E PROFESSIONALE


 
 
8° Ciclo SCUOLA DI BIODANZA TRIVENETO - FORMAZIONE PERSONALE E PROFESSIONALE

MESE DI NOVEMBRE 2022

 
Stage di formazione aperto a tutti gli interessati
 
"VITALITÀ"
 
venerdì 25 sabato 26 e domenica 27 novembre 2022
venerdì ore 20:45-23:15
sabato 10:00-13:00 - 15:00-20:00
   domenica 10:00-13:00 - 15:00-17:30
 
con ENRICA SILIMBANI e NINO CALABRESE
Insegnanti didatti formatori di Biodanza
 
Una sorta di saggezza millenaria orienta gli esseri viventi verso le fonti di nutrimento del mondo, la percezione si indirizza verso quello che
genera in loro vita e più vita; tuttavia, molte persone hanno perduto, attraverso un lento processo di degrado istintivo, la capacità di connessione alla vita.
 
Risvegliare l’arcaica capacità di connessione alla vita è il nostro obbiettivo: la connessione con se stessi, con il simile e con le forze vive dell’universo (integrazione).
 
Il concetto di vitalità è essenziale per il Sistema Biodanza che lavora con delle categorie come “stile di vita”, “Principio Biocentrico”, “vivencia di vitalità” e “Inconscio vitale”. La vitalità è caratterizzata, in termini generici, da buon livello di salute e armonia organica, mentre dal punto di vista esistenziale, avere vitalità significa avere forti motivazioni per vivere ed energia disponibile per l’azione (“impeto vitale”).
Sentimenti d’allegria interiore, entusiasmo e pienezza esistenziale, sono caratteristici di una persona vitale. L’amore per la natura, i giochi e il legame con i propri istinti, sono caratteristiche dell’“uomo ecologico”, l’uomo integrato a se stesso, agli altri e all’universo.
La qualità della vita proviene dai legami profondi di connessione alla vita.
 
 
Su richiesta la Scuola rilascia Attestato di Partecipazione con crediti ECP
 
 
§§§
 
Vivencia aperta a tutti i biodanzanti
 
"Vitalità e Benessere:
una pedagogia dell'Allegria di vivere"
Vivencia aperta a tutti gli interessati.
 
 
 
VENERDI' 25 novembre 2022
 ore 20:45-23:15 
 
 
Co-direttrice e Docente della Scuola di Biodanza del Triveneto,
Insegnante Didatta Formatrice di Biodanza,
Specialista e Formatrice nelle Estensioni Biodanza ed Educazione al Contatto
e Biodanza e le Danze dei Colori Originari
 
 
 
L’Umore endogeno, l’Inconscio Vitale e le Motivazioni esistenziali per vivere sono temi fondamentali che in Biodanza sviluppano la connessione con la Vita.
La metodologia del corpo, del movimento emozionato e la capacità di creare ambienti arricchiti quando siamo insieme agli altrirafforzano la nostra salute che è la capacità di connettersi con tutto ciò che è vivo intorno a noi.
Vivere con Allegria è un apprendimento che si coltiva per tutta la Vita!
 
 
La scuola rilascia su richiesta Attestato di Partecipazione con crediti ECP
 
 
 
 
 
Informazioni ed iscrizioni:
Scuola di Biodanza Triveneto tel 049-8979333 cell 340-4776462 fax 049-2610172
Raffaella Zanetto   339-19223331
Sandra Salmaso  347-6965949
 
 
 Leggi tutto

8 Ciclo SCUOLA DI BIODANZA TRIVENETO FORMAZIONE PERSONALE E PROFESSIONALE


 
8° Ciclo SCUOLA DI BIODANZA TRIVENETO - FORMAZIONE PERSONALE E PROFESSIONALE

 GENNAIO 2023

Serata aperta a tutti gli interessati
 
"CREARE CREARSI"
 venerdì 13 gennaio 2023 ore 20:45-23:15
 
3 ore ECP con Attestato di Partecipazione
 
e
 
Stage di formazione aperto a tutti gli interessati
 
"CREATIVITÀ"
         sabato 14 e domenica 15 gennaio 2023
 
 

 
Serata aperta
Sessioni aperte della Scuola
per l’aggiornamento delle conoscenze
 

"CREARE CREARSI"
 
venerdì 13 Gennaio ore 20:45-23:15
 
2 ore ECP con Attestato di Partecipazione
 
 
Tutti siamo artisti, il creativo che ci abita
sta aspettando l’occasione per esprimersi e la nostra principale creazione
è la nostra ESISTENZA; perché sia possibile avere questa percezione
è necessario qualificare le nostre esperienze, accogliere la nostra singolarità,
creare sé stessi con passione e amore.
 
Senza addentrarci in tecniche specifiche di espressività, ma trovando nell’universo delle possibilità espressive l
e vie per la manifestazione integra e potente di ciò che noi siamo.
 
Pablo Picasso sosteneva …
«Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi»
 
La scuola rilascia su richiesta Attestato di Partecipazione con crediti ECP
 
Scarica qui la scheda di iscrizione.doc
 
 

Stage di formazione

"CREATIVITÀ"

 
 
 
 
 
sabato       14 gennaio 10:00-19:30  
 domenica  15 gennaio 10:00-18:00     
 

Sala Vivivita/Syn, via Chiesanuova 242/B, Padova (PD)

 
Didatta
Direttrice della Scuola di Biodanza del Triveneto,
Didatta Formatrice di Biodanza, specialista in Biodanza ed Educazione al Contatto
e Biodanza e le Danze dei Colori Originari.
 
 
La Creatività è la capacità di rinnovamento applicata alla propria vita, essere creativi in ogni atto. L’obiettivo generale di questa linea di vivencia è risvegliare e sviluppare l’espressione delle emozioni, le abilità artistiche e principalmente, la creazione esistenziale.
 
In questo stage di creatività sentiremo l’impulso creativo che nasce dal permetterci di danzare spontaneamente, trasformare una pagina bianca,
lasciar uscire la nostra voce in un canto interiore e immaginarci con fantasia la nostra vita.
 
Rolando Toro propone una Creatività in cui l’esperienza del CORPO sia inclusa nel processo creativo e in cui le emozioni abbiano un ruolo privilegiato.
Partendo dalla vivencia come metodo, l’opera d’arte si nutre della percezione sensoriale e della motricità rispondendo ad una logica sensibile, alla logica del corpo senza ricorrere a quegli strumenti tecnici che provengono dalla sola logica razionale.
 
L'atto di scrivere una poesia o di realizzare un'opera pittorica è fisiologico così come l'atto di partorire.
 
L'attività creatrice stimola l'autoregolazione, possiede un potere ansiolitico di regolazione neurovegetativa e di omeostasi. In più gli stati di esaltazione creatrice possiedono effetti ancora più profondi, di auto-organizzazione, che stimolano processi a livello cellulare ed immunitario.
 
La sessione di Biodanza e Creatività può essere il primo passo per prendere contatto profondo con la propria identità e con le capacità creative latenti.
Da un punto di vista psicologico, le attività artistiche favoriscono una rinnovata visione di sé come creatori di significato, l’autostima, l’autoregolazione, l’espressione spontanea e l’accettazione di sé.
 
«La creatività non è altro che un’intelligenza che si diverte»
                                                                                         A. Einstein
 
 
Informazioni ed iscrizioni:
Scuola di Biodanza Triveneto tel 049-8979333 cell 340-4776462 fax 049-2610172
Sandra Salmaso  347-6965949
Raffaella Zanetto   339-19223331
 Leggi tutto

FORMAZIONE PERMANENTE Biodanza ed Integrazione del Femminile INTRODUZIONE


FORMAZIONE PERMANENTE

"Biodanza ed Integrazione del Femminile"

INTRODUZIONE TEORICA e VIVENCIA all'ESTENSIONE 

FORMAZIONE ESCLUSIVA!  aperta ad uomini e donne

con MYRTHES GONZALEZ

20-21 Gennaio 2023
  Venerdì 21:00-23:30; Sabato 09:30-13.30
 
Attestato di Partecipazione per 6h30 ore formative
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 Negli anni ‘80 sono emersi diversi movimenti alla ricerca di un’essenza del femminile associata alle antiche società matrilineari. Le scoperte archeologiche parlavano di un femminino sacro lontano e quasi dimenticato. In quel momento le donne cominciarono a rendersi conto che anche il modello maschile non le soddisfaceva e che esiste un mistero ancestrale, dimenticato, dopo il lungo e doloroso processo del patriarcato.
All’inizio degli anni ‘90 compaiono i primi studi di Biodanza applicata a gruppi esclusivamente femminili, condotti da Myrthes Gonzalez.
L’insieme delle possibilità esperienziali, teoriche e metodologiche di questo lavoro ha costituito l’estensione di Biodanza e Femminile, così chiamata: Integrazione del Femminile. Negli ultimi anni sono emerse nuove domande ed esigenze. I decenni di lotte per l’uguaglianza e il superamento del silenzio ci portano alla ricerca del principio femminile come processo di superamento della struttura paradigmatica del patriarcato, che colpisce l’umanità in tutta la sua diversità. In questo senso, le proposte di Biodanza con tematiche di genere vengono ripensate nella loro portata, cercando un approccio più ampio nella costruzione di una società biocentrica. Il nuovo format dell’Estensione della Biodanza e dell’Integrazione Femminile è guidato dalla necessità di superare il binarismo e includere la diversità delle persone che desiderano integrare il proprio femminile.
 
I temi approfonditi nel seminario di formazione:
Preparare i facilitatori di Biodanza a lavorare su un’ampia gamma di temi che costituiscono l
’Integrazione del Femminile e il superamento dei paradigmi del patriarcato.
Contribuire affinché i partecipanti siano in grado di riscattare un’identità sana e integrale,
celebrando la sacralità della loro espressione unica al mondo.
 
Contenuto teorico:
Percezione storica dalle relazioni di genere
• Rapporti con la sacralità e distanza storica dal principio femminile
• Archetipi e Manifestazioni di Genere
• Rituali di iniziazione e le diverse fasi della vita
 
Aspetti metodologici
• Organizzazione di classi e corsi sul tema del genere
• Argomenti che possono essere sviluppati
• Domanda di gruppi specifici
• Esercizi e canzoni
 
Aspetti vivenciali
• Vivencia della formazione
 
 
Docente MYRTHES GONZALEZ
     Direttrice Scuola di Biodanza di Porto Alegre - Frater (Brasile)
autrice del libro "Momenti Strutturanti" e del libro "La guarigione ancestrale", é psicologa.
 
 
Costo sola INTRODUZIONE ESTENSIONE
INTEGRAZIONE DEL FEMMINILE (6,30h)

Formazione rivolta​ ai didatti, facilitatori titolati, tirocinanti

ed allievi del terzo anno di formazione in Biodanza

 € 70,00 (iva incl.)  
 
 
___________________________________________________
 
in collaborazione  con VIVIBIODANZA
 
 
STAGE VIVENCIALE - APERTO A TUTTI (12h) /
 
 
BIODANZA E RELAZIONI DI GENERE
 
LA GUARIGIONE ANCESTRALE
- superare le ferite del patriarcato -
 
Docente
MYRTHES GONZALEZ
 
 
21-22 Gennaio 2023
 Sabato 15.00-18.00 e 19.00-22.00 Domenica 10.00-13.00 e 14.30-17.00
 
 
Uno stage vivenciale creato da Myrthes a partire dal suo omonimo libro che fornisce importanti chiavi di lettura di come per comprendere quanto la struttura e la forma dei rapporti tra maschile e femminile siano parte costitutiva della nostra storia collettiva.
Siamo gli eredi e i perpetuatori di un modo di vivere che è chiamato patriarcato e ha alcune caratteristiche sorprendenti:
rapporti di potere violenti e autoritari,
il silenziamento delle cosiddette minoranze,
lo sfruttamento della natura, tra tanti altri.
 
Il patriarcato è strutturale, il che significa che permea tutto ciò che facciamo e il modo in cui lo facciamo.
È presente in tutte le relazioni, compreso il modo in cui trattiamo noi stessi e le persone a noi vicine.
Prendere coscienza di come la struttura patriarcale ha influenzato tutti,
frammentando le relazioni umane è di fondamentale importanza!
 
L’esperienza di Biodanza ci orienta verso l’attuazione di un nuovo paradigma biocentrico, più attento alla reciprocità fra i generi, con l’obiettivo di costruire di una società affettuosa, solidaria e inclusiva ed arrenderci finalmente al piacere di vivere insieme e all’amore per la Vita.